Benvenuti nel Portale di scultura www.calga.it, la guida di riferimento indispensabile tanto al professionista quanto a chi, alle prime armi, si trova a "fare Scultura" con materia, forme, spazi e volumi.

Attraverso gli approfondimenti tecnici di scultura è possibile addentrarsi in questo affascinante mondo fatto di materia, forme e volumi. Imparerete a trasformare l'argilla creando sculture in terracotta e ottimi originali per successive fusioni in bronzo.

Il sito propone inoltre un elenco di strumenti, tecniche ed un corso completo di modellato in creta finalizzato alla scultura 
Grazie anche alla mailing list, cui partecipano scultori, ceramisti e maestri d'arte è possibile ricevere consigli ed informazioni inerenti il vasto mondo della Scultura, essere sempre aggiornati su corsi, eventi e conoscere in anteprima le novità e le offerte che www.calga.it ha riservato a chi si occupa di scultura

Introduzione
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size

Perchè Iscriversi

Iscrivendosi al Portale della Scultura è possibile non solo accedere a tutte le sezioni presenti ma anche interagire con il Forum, inviare articoli, segnalare mostre, eventi, condividere le proprie esperienze e conoscenze. Attraverso il Modulo di Gestione Galleria ogni iscritto ha ora la possibilità di gestire autonomamente la propria Galleria Immagini inserendo foto, descrizioni e commenti. Iscriversi è facile, basta cliccare sul link Registrati, compilare il modulo e confermare l'iscrizione seguendo le istruzioni che riceverete nella mail di benvenuto

Galleria Iscritti

Ad ogni iscritto di www.calga.it è permessa la creazione di una galleria personale e l'inserimento massimo di 50 immagini. Una volta effetuato il Login è sufficiente richiamare il link Gestisci Galleria presente nel menù utenti e procedere come descritto nella sezione FAQ

Inserire un Link

Per inserire nella sezione LINKS UTILI presente nel menù RISORSE DI SCULTURA è necessario effettuare il login al Portale e successivamente cliccare su INVIA UN WEB LINK presente nel menù utente. Successivamente compilare tutti i campi ponendo particolare attenzione e scegliere la categoria di appartenenza più adeguata

Inserire Eventi

Per inserire segnalazioni di mostre, concorsi, corsi o qualunque evento legato al mondo della scultura è necessario, una volta loggati al Portale, cliccare sul link INSERISCI EVENTO presente nel MENU' UTENTE; comparirà un modulo in cui inserire tutte le informazioni necessarie

Collabora

Per chi volesse collaborare in maniera più attiva rispetto alle comuni funzioni interattive del sito (forum di scultura, segnalazione eventi, partecipazione in galleria ecc...) può farlo contattando un membro dello staff e propronendosi per la gestione di una o più sezioni del portale (sez. Mostre, Corsi, concorsi, moderazione forum ecc...)

Il Portale della Scultura
SKIN ART MANIFESTO PDF Stampa E-mail
Approfondimenti - Considerazioni
Scritto da Damiano Calgaro   
Venerdì 21 Novembre 2014 22:32

Stanno prevalendo l'omologazione seriale, la trasformazione dei viventi in cose e la distruzione su scala globale della natura.
Per quanto ci si sforzi di concettualizzare e speculare, alla fine tutto questo noi lo sentiremo (e iniziamo già a sentirlo) con i nostri corpi.

Molte coscienze si stanno risvegliando e stanno realizzando che se il corpo è (e sarà) la massima vittima di quanto accade, è proprio dal corpo che si deve ri-partire per cambiare lo stato delle cose. E del corpo la PELLE (skin) è la parte che ci mette in contatto e relazione più profonda con gli altri e con la natura: il toccarsi di due corpi, il contatto con l'aria, l'acqua e l'erba, il freddo ed il calore.

La PELLE, il simbolo perfetto della funzione relazionale del corpo.

Leggi tutto... [SKIN ART MANIFESTO]
 
Pensa a te stesso... ogni tanto! PDF Stampa E-mail
Approfondimenti - Considerazioni
Scritto da Damiano Calgaro   
Giovedì 20 Novembre 2014 22:13

 

Viviamo in una specie di formicaio, ognuno di noi ha il proprio compito all'interno della comunità, abbiamo ruoli al lavoro, in famiglia, quando guidiamo e anche quando ci rilassiamo... sempre e solo ruoli e regole, siamo uno dei milioni di ingranaggi che servono per mandare avanti quel meccanismo complesso chiamato società, un meccanismo sempre pronto ad eliminarci o a escluderci non appena iniziamo a perdere qualche colpo.

L'avrò ormai detto anche troppe volte ma siamo così fissati con gli schemi imposti che facciamo fatica ad esprimere un nostro giudizio, non riusciamo più a ricercare il bello o la perfezione assoluta ma ci fermiamo solo ad esprimere bisogni, desideri ed epinioni relative... relative si, ma non una dall'altra ma sempre relativamente alla società. 

Ultimo aggiornamento Giovedì 20 Novembre 2014 22:17
Leggi tutto... [Pensa a te stesso... ogni tanto!]
 
Modella ed Artista PDF Stampa E-mail
Approfondimenti - Scultura
Scritto da Damiano Calgaro   
Giovedì 20 Novembre 2014 22:03

Ogni artista esprime la propria personale esperienza artistica attraverso non solo le sue opere ma anche attraverso la scelta dei soggetti da ritrarre. Se con un minimo d'esperienza possiamo riconoscere e distinguere un autore dall'altro attraverso il segno e la forza espressiva usata, possiamo intraprendere una sorta di analisi trasversale analizzando i soggetti utilizzati e le caratteristiche peculiari di questi.
Restando nel campo della scultura prendiamo ad esempio due maestri figurativi molto famosi: Rodin e Messina. Mentre il primo, sicuramente influenzato dalla turbolenta relazione con Camille Claudel (modella, amante ed allieva) predilige volti carnosi, particolareggiati e talvolta dai contorni forti e decisi, per Francesco Messina il coinvolgimento emotivo è quasi impercettibile, la ricerca si spinge maggiormente verso un ideale di bellezza classica, proporzioni e lineamenti al limite della stilizzazione come se le sue danzatrici fossero figure oniriche, indiscutibili ma nello stesso tempo figure dove sensualità e femminilità vengono portate allo scoperto, enfatizzate e promosse.

Ultimo aggiornamento Giovedì 20 Novembre 2014 22:03
Leggi tutto... [Modella ed Artista]
 
Patinatura Rame Corroso PDF Stampa E-mail
Tecniche - Finitura
Scritto da Damiano Calgaro   
Giovedì 20 Novembre 2014 22:01

 

E' una variante della patinatura ad effetto bronzo ossidato anche se da quest'ultima si discosta per un effetto  di maggior aggressività estetica. L'utilizzo accorto di colori abbinati a forme e materiali inerti crea un vero effetto di superficie rameica ossidata e corrosa dal tempo.
Iniziamo con il preparare la nostra superficie (che può essere tranquillamente una tela da pittura, un oggetto in terracotta o qualsiasi superficie che permetta l'aggrappaggio del colore acrilico) stendendo una prima mano (se necessario) di primer, fondo o turapori. Eliminiamo qualsiasi rugosità carteggiando con carta molto fine, stendiamo molto bene (usando un pennello largo e di media durezza) il colore acrilico effetto rame e passiamo quindi una mano di velatura color verde vescica (operiamo diluendo una parte di colore in sette di acqua) meglio se applicata con la tecnica del cartoncino strappato, lasciamo asciugare il tutto e procediamo creando macchie ed aloni attraverso spugnature e gocciolature con acrilico verde acqua abbastanza liquido e reso opaco dall'aggiunta dell'apposito medium.

Ultimo aggiornamento Giovedì 20 Novembre 2014 22:01
Leggi tutto... [Patinatura Rame Corroso]
 
Pulizia Attrezzi Modellato PDF Stampa E-mail
Approfondimenti - Modellato
Scritto da Damiano Calgaro   
Giovedì 20 Novembre 2014 22:02

Una domanda che mi è stata rivolta alcune volte sul Portale della Scultura è relativa alla pulizia degli attrezzi utilizzati tanto nel modellato, nella ceramica, quanto nella lavorazione di stampi in gesso.

L'argomento potrebbe a prima vista sembrare banale, un po' d'acqua tiepida ed olio di gomito sarebbe la risposta più comune ed immediata da dare ma non sempre la buona volontà è sufficiente ad eliminare il rischio di rovinarli. Dobbiamo innanzitutto considerare il materiale con cui sono stati realizzati: generalmente stecche e mirette sono costituite da una parte in legno ed un filo (nel caso delle mirette o occhielli) a filo tondo o tagliente in acciaio inox; una buona pulizia con detergente neutro ed acqua tiepida è quindi più che sufficiente ad eliminare ogni traccia d'argilla e di eventuali ossidi presenti (che potrebbero andare a "contaminare" il successivo lavoro).

Ultimo aggiornamento Giovedì 20 Novembre 2014 22:02
Leggi tutto... [Pulizia Attrezzi Modellato]
 
Esercizi di copia PDF Stampa E-mail
Approfondimenti - Considerazioni
Scritto da Damiano Calgaro   
Giovedì 20 Novembre 2014 21:47

Se un pittore o un artista leggesse quello che sto per scrivere sicuramente muoverebbe forti critiche sul metodo anche se magari lui stesso ha usato tecniche simili per riprodurre immagini e foto passandole poi per sue capacità. Quello che descriverò a breve non va infatti inteso come un modo per mascherare la nostra eventuale inabilità a riprodurre su foglio oggetti e personaggi ma solo un utilissimo esercizio, tra l'altro molto facile e divertente, per prendere dimestichezza con forme, linee e proporzioni.

Il materiale occorrente è sicuramente molto economico, ci basterà una matita morbida 2B-3B, della carta velina o dei fogli lucidi, un giornale o delle immagini da utilizzare.

Ultimo aggiornamento Venerdì 21 Novembre 2014 22:22
Leggi tutto... [Esercizi di copia]
 
Modellare a Salve PDF Stampa E-mail
Approfondimenti - Modellato
Scritto da Damiano Calgaro   
Mercoledì 12 Novembre 2014 21:22

Una delle tecniche più interessanti che ho verificato ed apprezzato è la tecnica dello sparare a salve. Non mi riferisco ad una tecnica da poligono anche se la prima volta che ne ho sentito parlare riguardava lo sport del tiro con l'arco ma una tecnica atta a modificare il nostro modo di percepire e raffigurare le cose attraverso il modellato, il disegno e l'arte in generale. Tutti sappiamo quanto la parte razionale del nostro cervello ci guidi durante la vita e nelle varie situazioni ma non tutti sanno che è proprio questa zona dell'emisfero sinistro gioca un ruolo antagonista nella creazione artistica. Così come nella vita reale alcune scelte si rivelano migliori se fatte seguendo il proprio istinto, lasciandoci guidare dalle nostre impressioni anzichè seguire il freddo ragionamento, così nell'arte dobbiamo delegare alla zona razionale del nostro cervello solo ed esclusivamente lo studio e l'apprendimento delle varie tecniche. Così per fare un esempio, se dobbiamo ritrarre una mano, la nostra parte creativa ed irrazzionale (emisfero destro) si baserà su quello che effettivamente vediamo o percepiamo attraverso i nostri sensi, le nostre sensazioni e le relative rielaborazioni.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 12 Novembre 2014 21:22
Leggi tutto... [Modellare a Salve]
 
Picasso e la modernità spagnola PDF Stampa E-mail
Mostre - Scultura
Scritto da Damiano Calgaro   
Giovedì 13 Novembre 2014 21:34

Dal 20 settembre 2014 Palazzo Strozzi a Firenze riporta l’attenzione sull’arte moderna con un nuovo importante evento dedicato a uno dei più grandi maestri della pittura del XX secolo: Pablo Picasso.

La mostra presenta un’ampia selezione di opere del grande maestro dell’arte moderna che permette di riflettere sulla sua influenza e sul confronto con importanti artisti spagnoli come Joan Miró, Salvador Dalí, Juan Gris, Maria Blanchard, Julio González: l’arte che riflette sull’arte e sul rapporto tra realtà e surrealtà, l’impegno dell’artista nella tragedia storica, l’emergere del mostro dal volto umano, e la metafora del desiderio erotico come fonte privilegiata di creazione e visione del mondo.

Ultimo aggiornamento Giovedì 13 Novembre 2014 21:52
Leggi tutto... [Picasso e la modernità spagnola]
 
Angelo Garoglio interpreta le sculture di Medardo Rosso PDF Stampa E-mail
Mostre - Scultura
Scritto da Damiano Calgaro   
Giovedì 13 Novembre 2014 13:37

La scultura di Medardo Rosso e la fotografia di Angelo Garoglio insieme per una mostra in programma da mercoledì 15 ottobre a domenica 9 novembre 2014 allo Spazio Don Chisciotte della Fondazione Bottari Lattes (via della Rocca 37- Torino).

Medardo Rosso fotografava le proprie sculture dando testimonianza di come la fotografia appartenesse di diritto alla sua poetica; Angelo Garoglio, facendo tesoro della ricerca e degli intenti di Rosso, ci racconta la sua visione, presentando al pubblico le immagini delle due cere su gesso “Bambino ebreo” del 1892-93 e “Bambino al sole” del 1892, di cui la prima sarà visibile al pubblico per la prima volta.

Leggi tutto... [Angelo Garoglio interpreta le sculture di Medardo Rosso]
 
Modellare con Disciplina PDF Stampa E-mail
Approfondimenti - Modellato
Scritto da Damiano Calgaro   
Mercoledì 12 Novembre 2014 21:31

Insegnare il modellato in creta  a ragazzi e bambini sembrerebbe a prima vista abbastanza facile ma vi sono alcuni aspetti da tener presente per non vanificare il ruolo dell'educatore/insegnante. Innanzitutto bisogna non sottovalutare il tempo utile di attenzione superato il quale l'allievo non apprende anzi, rischia di vivere l'insegnamento dell'argilla come un obbligo a cui sottrarsi quanto prima. Mantenere sempre alto il livello di attenzione significa saper proporre forme sempre nuove, nuove tecniche e non lasciare che il libero sfogo della sua fantasia (o noia) prenda il sopravvento producendo solo masse informe, palline o pezzi malamente manipolati. Altro aspetto fondamentale è di proporre sempre forme e tecniche che possano essere apprese facilmente senza creare frustrazioni e delusione delle aspettative dei ragazzi; meglio partire da forme stilizzate, faccine buffe, elementi semplici da realizzare poco particolareggiati ma di grande effetto. Conviene sempre prepararsi il famoso asso nella manica, l'argomento, la proposta, la promessa che nel giro di un attimo riporta l'attenzione e la voglia di creare ai massimi livelli; alcune volte basta una piccola pausa in cui racconta del processo di cottura che subiranno le creazioni che hanno sotto mano, altre volte mostrare loro nuove forme più complesse ma realizzabili facilmente con le nozioni apprese, altre volte anche solo una piccola pausa in cui offrire un po' di aranciata prima di riprendere il lavoro.
Un altra importante regola da seguire nel modellato ai ragazzi è di non lasciare mai troppo spazio alle loro richieste; per chi mi conosce questa sembrerà un assurdità detta da me che da anni predico la massima libertà nell'espressione artistica del bambino (mai usare quaderni e fogli troppo piccoli o peggio ancora a quadretti, limitare al massimo l'uso degli attrezzi favorendo invece l'utilizzo totalitario delle nostre mani ecc...) ma qui non stiamo discutendo di usare il modellato o l'arte come forma comunicativa personale, qui stiamo insegnado una tecnica, stiamo affinando lo strumento della conoscenza e dell'esperienza da usare poi, quando sarà diventata parte integrante della formazione dell'allievo, come uno strumento vero e proprio per manifestare nel modo che ognuno riterrà più opportuno stati d'animo, emozioni oppure il semplice narrare una storia.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 12 Novembre 2014 21:38
Leggi tutto... [Modellare con Disciplina]
 
Caratterizzazione nel ritratto PDF Stampa E-mail
Approfondimenti - Considerazioni
Scritto da Damiano Calgaro   
Mercoledì 12 Novembre 2014 23:16

Caratterizzazione ed atteggiamento

scultura manzùOsserviamo attentamente il bronzo "Francesca Blanc" di giacomo Manzù; da questa figura semplice, attraverso un attento lavoro di osservazione possiamo cogliere l'insieme delle linee compositive e plastiche che concorrono a dare non solo armonia alla composizione stessa ma soprattutto un significato espressivo profondamente caratterizzante.

Oltre a sentimenti di compostezza e dignità riusciamo a scorgere il carattere schivo del soggetto, direi addirittura la sua rassegnazione.
Attraverso elementi semplici, quasi essenziali, un modellato liscio e lungo ed un appena sufficente utilizzo di spazi pieni e spazi vuoti, il Manzù ha saputo cogliere le caratteristiche peculiari del carattere arrivando fino all'essenza stessa della persona. Attraverso un attenta posizione di raccolta degli arti notiamo infatti il disagio stesso del soggetto ritratto quasi fosse testimone di una crisi nella classe borghese.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 12 Novembre 2014 23:16
Leggi tutto... [Caratterizzazione nel ritratto]
 
Luce nella scultura PDF Stampa E-mail
Approfondimenti - Scultura
Scritto da Damiano Calgaro   
Mercoledì 12 Novembre 2014 22:43

Prima di parlare della funzionalità della luce nella scultura è doveroso andare a specificare alcuni concetti: Ombre Zone lucenti e Colore.
Scultura CanovaLe ombre si distinguono in ombre proprie e ombre portate: le prime sono quelle specifiche dell'oggetto, quelle generate nelle zone non direttamente illuminate, le seconde sono quelle che l'oggetto stesso crea sul piano d'appoggio. Le ombre proprie definiscono la forma, il profilo della scultura, forma peraltro deformata dalla prospettiva, dalla distanza e dalla natura della fonte di luce e naturalmente dalle caratteristiche
Le ombre proprie possono essere diffuse se si sviluppano su superfici tonde e lisce, possono essere ben definite se non addirittura violente quando vengono generate da profili appuntiti, sporgenti oppure quando nascono da particolari texture ben definite e solcate.

Generalmente nella zona opposta all'ombra propria troviamo zone direttamente illuminate dette zone lucenti. Come per le ombre le zone lucenti possono essere di vario tipo: dirette se interessano in modo uniforme un intero piano della scultura (come ogni singola sfaccettatura di un cristallo), sfumate se appaiono su una superficie curva, opache se invece la superficie è porosa o irregolare e frastagliata.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 12 Novembre 2014 22:43
Leggi tutto... [Luce nella scultura]
 
Fotografare la scultura PDF Stampa E-mail
Approfondimenti - Scultura
Scritto da Damiano Calgaro   
Mercoledì 12 Novembre 2014 22:07

Fotografare una scultura, viste le moderne apparecchiature digitali che ci permettono oltre alle varie opzioni anche la modifica post-scatto con programmi di grafica, è diventato moto più semplice di quanto non lo fosse in passato. Le regole principali da seguire sono quelle dedicate principalmente al ritratto: scelta oculata del punto luce (eventuale utilizzo di flash o diffusori); scelta dello sfondo ottimale e scelta della corretta profondità di campo.

Generalmente con le macchine fotografiche digitali (siano esse reflex o compatte) esiste già la funzione ritratto: leggera interpolazione dei colori, giusto compromesso tra nitidezza e sfocatura, bassa profondità di campo per rendere un ottimo sfocato nello sfondo.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 12 Novembre 2014 22:07
Leggi tutto... [Fotografare la scultura]
 
Lo stile nella scultura PDF Stampa E-mail
Approfondimenti - Considerazioni
Scritto da Damiano Calgaro   
Domenica 05 Dicembre 2010 23:36

Se osserviamo l'applicazione di uno stesso tema relativamente alla opere scultoree di artisti diversi ci accorgiamo immediatamente che, pur essendo sculture molto simili tra loro le , le forme ed i modi con cui vengono realizzate possono essere notevolmente dissimili. Se invece analizziamo più opere anche con tematiche diverse ma di uno stesso artista, ritroviamo prevalentemente lo stesso stile.
Come stile in scultura possiamo quindi definire quell'insieme di elementi figurativi che l'artista, secondo la sua necessità, tendenza, gusto e sensibilità, usa prevalentemente anche a discapito di una maggior immediatezza espressiva.
E' lo stile a definire in modo inequivocabile un artista ed il suo modo di fare scultura, un epoca o un movimento artistico. Sebbene lo stesso autore possa sperimentare, utilizzare e sviluppare diversi stili nel corso della sua esperienza, è ed deve sempre essere alla ricerca del suo stile personale: unico interprete delle proprie emozioni, del proprio vissuto e del proprio modo di comunicare attraverso la scultura.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 12 Novembre 2014 21:46
Leggi tutto... [Lo stile nella scultura]
 
Lo spazio tra definizione e scultura PDF Stampa E-mail
Approfondimenti - Considerazioni
Scritto da Damiano Calgaro   
Venerdì 10 Dicembre 2010 23:47

Lo spazio

Chiunque, nel corso della sua infanzia, ha elaborato la propria personale percezione dello spazio, uno spazio fatto di volumi, distanze, corpi, oggetti e vuoti.
La nostra percezione diretta deriva principalmente dai sensi della vista e del tatto ma non è da sottovalutare l'importanza che la nostra mente ha nella sua rielaborazione.
Scolpire, riprodurre figure tridimensionali in uno spazio vuoto (o da uno spazio pieno) mette in movimento tutta una serie di immagini ed elaborazioni mentali, le stesse che utilizziamo quando il senso della vista non può esserci d'aiuto (quando ad esempio cerchiamo qualcosa in una stanza buia).
Lo sviluppo di queste capacità non è cosa da sottovalutare sia nella vita normale sia, e in maniera sicuramente maggiore, per chi utilizza la scultura come mezzo espressivo.
Fin dalle scuole dell'obbligo chiunque è stato accompagnato attraverso il disegno a sviluppare il senso delle sagome e dei colori, ma ben pochi hanno superato questa fase e hanno intrapreso il cammino verso la conoscenza dello spazio. Molto spesso, infatti, anche bravi scultori si avvalgono, nella realizzazione dei loro lavori, più di tecniche derivate dal disegno che non dalla propria personale rielaborazione dei volumi

Ultimo aggiornamento Martedì 18 Novembre 2014 18:54
Leggi tutto... [Lo spazio tra definizione e scultura]
 
Scultura: Sbozzatura e Prefinitura PDF Stampa E-mail
Tecniche - Scultura
Scritto da Damiano Calgaro   
Mercoledì 12 Novembre 2014 21:16

Quando ci sia accinge a creare una scultura dal pieno, sia che si tratti di una scultura in marmo, pietra o legno, conviene procedere sempre con una prima sbozzatura.
La sbozzatura consiste principalmente nel togliere l'eccesso di materiale per poi liberare la forma nel suo stato più grezzo (si procederà poi alla definizione del soggetto e alla successiva levigatura e finitura).
letteralmente sbozzare significa portyare alla fase di bozza  ossia una fase che rispetti l'idea iniziale almeno in dimensioni e proporzioni anche in relazione allo spazio circostante.
La prima sbozzatura vierne generalmente realizzata attraverso seghe (motoseghe, seghe circolari e a nastro nel caso del legno, e segatrici a filo continuo nel caso di marmi e pietra); oovviamente, a seconda delle dimensioni del blocco iniziale rispetto al lavoro finito sarà possibile utilizzare elettroutensili manuali meno impegnativi come Smergliatrici angolari (flessibile), scalpelli elettrici, pialle ecc...

Ultimo aggiornamento Martedì 18 Novembre 2014 18:53
Leggi tutto... [Scultura: Sbozzatura e Prefinitura]
 

Login

Il Portale della Scultura

Benvenuti nel Portale di scultura www.calga.it, la guida di riferimento indispensabile tanto al professionista quanto a chi, alle prime armi, si trova a "fare Scultura" con materia, forme, spazi e volumi. Attraverso gli approfondimenti tecnici di scultura è possibile addentrarsi in questo affascinante mondo fatto di materia, forme e volumi.

Sondaggio

Cosa vorresti migliorare nel Portale?
 

Immagini random

Pensaci...

Contatore

dropdown

Scultura Chat